|NATURAL STYLE| LA MODA SOSTENIBILE DI ESPRIT

Posted on

Buongiorno bellezze green. Spesso mi sono state chieste informazioni più dettagliate che riguardano le mie scelte di vita etiche. L’argomento più toccato è spesso la scelta dei materiali e dei marchi che utilizzo per quanto riguarda i capi di abbigliamento della mia famiglia e miei. Questo articolo sarà un po diverso dal mio solito e vi parlerò proprio di questo; vi porto alla scoperta di Esprit marchio di abbigliamento,fondato nel 1968 e della sua filosofia.Ho scoperto questo brand nel 2012 quando sono rimasta incinta del mio primo figlio e ho preso consapevolezza delle mie scelte. Mi sono documentata ed Esprit mi ha affascinato per le loro scelte sostenibili e perché avevo la possibilità di vestire con capi alla moda e che mi facessero sentire bella e curata. Ma Esprit non è solo abbigliamento per le future mamme, troviamo tantissime proposte per l’uomo, le ragazze, i bambini e il tessile casa.
Esprit sta guidando una transizione verso la moda circolare. Ma cosa significa? La Circular Fashion cerca di gestire l’intero cerchio produttivo dei capi in modo responsabile ed ecologico. Una delle priorità è ridurre al minimo gli impatti di produzione dei capi utilizzando e riutilizzando materiali sicuri per l’intero ecosistema.

RIDUZIONE DEGLI SPRECHI E RICICLAGGIO

Per evitare che gli scarti finiscano semplicemente nelle discariche, Esprit si è impegnata a riciclare il cotone 100% facendolo rifilare in modo tale da riportarlo a nuova vita. Si è data anche la possibilità agli stessi clienti, di riciclare i loro vecchi capi di abbigliamento avviando il programma PACKMEE, portando i capi utilizzati in negozio, questi vengono successivamente riciclati e il 50% del ricavato viene devoluto alla Croce rossa Tedesca. L’obiettivo è quello di mantenere entrambi i tipi di rifiuti fuori dagli inceneritori.

Una scelta importante è sicuramente quella dei materiali utilizzati per i capi di abbigliamento e dei processi di produzione .

MATERIALI PIÙ SOSTENIBILI

I metodi convenzionali di coltivazione del cotone richiedono spesso grandi quantità di pesticidi, erbicidi e fertilizzanti. Questi possono avere impatti negativi sull’ambiente. Inoltre, il cotone ha bisogno di molta acqua per crescere, che è una risorsa naturale sempre più scarsa in molte regioni produttrici di cotone. Per migliorare il profilo ambientale del cotone, Esprit è diventata membro dell’iniziativa Better Cotton a febbraio 2016. The Better Cotton Initiative è un’organizzazione senza scopo di lucro che adotta un approccio olistico alla produzione di cotone sostenibile. L’iniziativa forma gli agricoltori su come gestire al meglio gli aspetti ambientali, sociali ed economici della produzione di cotone. Sostiene le persone che coltivano cotone per attuare metodi di coltivazione più rispettosi dell’ambiente che aiutino anche gli agricoltori a ridurre i costi e aumentare i profitti.
Entro la fine del 2020, miriano a garantire che il 50% del loro cotone provenga da fonti più sostenibili, compresa la Better Cotton Initiative, cotone biologico certificato e cotone riciclato certificato.

COTONE ORGANICO

Considerano anche il cotone biologico un’opzione più sostenibile. Attualmente, meno dell’1% della produzione mondiale di cotone è coltivata in modo organico. Ciò rende più difficile la provenienza del cotone biologico. Il cotone biologico viene coltivato senza pesticidi o fertilizzanti sintetici e secondo standard severi. Esprit ha aumentato la gamma di cotone biologico nelle collezioni. Utilizzando lo standard di contenuto organico e lo standard globale di tessuti biologici per tracciare e certificare il cotone biologico.

POLIESTERE RICICLATO

Il poliestere è una fibra sintetica che viene spesso utilizzata in abbigliamento sportivo e non solo. Il poliestere è fatto da olio e non è biodegradabile. Esprit ha notevolmente aumentato l’uso di Poliestere riciclato, un tipo di tessuto che viene ricavato dalle bottiglie in PET esauste. Questo riduce non solo gli sprechi ma anche le emissioni, inoltre incoraggia una selezione più attenta dei materiali.

CELLULOSA

I materiali cellulosici, come viscosa, rayon e lyocell sono fabbricati in fibra artificiale, al contrario delle fibre naturali come il cotone. La materia prima è derivata da fonti naturali di cellulosa, spesso alberi. In confronto alle fibre sintetiche, come il poliestere, le fibre di cellulosa sono biodegradabili. Per ottenere in modo responsabile questi tessuti, la cellulosa deve provenire da foreste correttamente gestite, al contrario delle foreste in via di estinzione o di vecchia crescita.

LYOCELL

Lyocell è una fibra biodegradabile prodotta principalmente da alberi di eucalipto. Gli alberi di eucalipto crescono in maniera comparabile, richiedono meno acqua e quasi nessun pesticida. Pertanto, questa fibra è considerata un’opzione più sostenibile.

PELLE SINTETICA

La pelle sintetica, che è generalmente a base di poliuretano, consente di creare prodotti simili alla pelle senza utilizzare materiali derivati da animali. Tuttavia, la sfida è che la produzione di poliuretano (PU) convenzionale richiede un solvente chiamato DMF, che può essere pericoloso per i lavoratori e può inquinare l’ambiente. Stanno lavorando per spostare la produzione dal poliuretano convenzionale al poliuretano a base d’acqua che non utilizza DMF.

DENIM SOSTENIBILE

Esprit lavora con i propri fornitori per sviluppare un tipo di denim più sostenibile. Grazie alla tecnologia laser, ozono e nanobolle, si riesce a ridurre notevolmente l’uso di acqua, sostanze chimiche ed energia per la produzione di questa fibra tessile intramontabile. Basti pensare a quanti capi in denim vengono venduti nel mondo.
Ma come è possibile tutto questo?
Esprit si impegna giorno dopo giorno per instaurare un rapporto di fiducia e rispetto con i propri fornitori per garantire la massima trasparenza e rispetto.
Riconoscono il contributo essenziale di queste persone, assicurando che tutte le persone che toccano i prodotti Esprit dal campo al negozio lavorino in un ambiente sano e sicuro.
Come sempre spero di esservi stata utile a conoscere una interessante realtà, che si impegna giorno dopo giorno in un percorso più ecosostenibile possibile. Per saperne di più potete trovare informazioni più dettagliate QUI. Fatemi saper se avete già acquistato i loro capi di abbigliamento e come vi siete trovate. Un abbraccio

 

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email393
Facebook0
Google+100
http://sinceramente.altervista.org/natural-style-una-moda-sostenibile-con-esprit/
Twitter2k

2 Comments

  1. NaturalOrdinaryBeauty says:

    Ciao Angela,
    è bello sapere che anche nel campo del tessile ci sia l’ecosostenibilità.
    ESPRIT è un brand che mi piace anche se da me è poco diffuso, ho avuto modo di vederne alcuni capi e ho apprezzato molto il loro stile. Moderno ma al contempo sobrio e raffinato.

    Un bacione.
    Francesca

  2. Marta Social Beauty says:

    Ciao Angelica! Conosco il brand e ho acquistato qualche capo in passato, ora mi sto dando più all’equo e solidale e cerco di ridurre gli acquisti al minimo indispensabile, avendo un armadio stracolmo

Leave a comment

Your email address will not be published.

*